FAQ

  1. 1
    Quali sono i fattori da considerare prima di acquistare un infisso?

    TENUTA DALLE INTEMPERIE Un buon serramento deve proteggere dagli agenti atmosferici in modo da contenere i costi di riscaldamento e condizionamento. Controlliamo che i nuovi infissi siano certificati secondo le norme UNI a garanzia di:
    a. Isolamento a tenuta all’aria secondo la norma UNI-EN 12207
    b. Tenuta alle infiltrazioni d’acqua secondo la norma UNI-EN 12208
    c. resistenza alle sollecitazioni del vento secondo la norma UNI-EN 12210
    d. Isolamento termico secondo la norma UNI-EN 10077/1.

    ISOLAMENTO TERMICO
    In base alle regioni in cui abitiamo, varia orientamento e posizione cardinale della nostra abitazione, l’infisso che andremo a scegliere dovrà rispondere ad una serie di requisiti per l’isolamento termico.
    In ogni caso, come abbiamo già accennato, lo spessore della finestra non dovrà essere inferiore 68 mm., ed avere almeno due guarnizioni (una sull’anta e l’altra sul telaio fisso). Inoltre per il vetro deve possedere almeno un coefficiente di trasmittanza termico (Uw) pari a 2,6 2,8 W/mq K .

    VENTILAZIONE
    E’ opportuno chiedere tutti gli accessori che applicati all’ infisso possano garantire la ventilazione degli ambienti con l’obbiettivo di ottenere: il ricambio d’aria per riossigenare l’interno. allontanamento dell’anidride carbonica prodotto dell’uomo e dell’eventuale ossido di carbonio generato dalla combustione la diluizione di odori generati da persone, da fumi di sigarette, dalla cottura di cibi e da altre attività domestiche. diminuzione dell’umidità dell’aria per evitare condensa e formazione di muffa.

    RUMORE
    Chi abita nelle grosse città dovrà necessariamente tenere conto del problema dei rumori caotici e stressanti cittadini. Il grado di insonorizzazione dipende da: la sezione della finestra che permetta di alloggiare il vetro-camera con vetri di spessore diverso. certificazione di prodotto di permeabilità all’aria UNI-EN 12207 in classe 3 o 4, che significa già di base la presenza di buone guarnizioni e una buona sigillatura del vetro. Dichiarazione di buona posa in fase di installazione che garantisca il fissaggio e incollaggio come il silicone, le viti e la sigillatura con schiuma poliuretanica.

    SICUREZZA
    Un serramento con scarso livello di componenti di sicurezza non potrà garantire una protezione totale contro il fenomeno dei furti in appartamenti. Ecco cosa chiedere affinché il nostro infisso ci dia la massima sicurezza: una ferramenta di chiusura che abbia almeno un punto di chiusura antieffrazione; un vetro antisfondamento un essenza di fibra dura per garantire un buon ancoraggio delle viti di fissaggio; delle cerniere adeguatamente dimensionate al peso della finestra.

    ESTETICA
    L’ampia gamma di colori in più essenze potrà permetterci di scegliere l’infisso con le caratteristiche estetiche più personalizzate possibili in modo da abbinarsi con il tipo di arredamento interno.

    MANUTENZIONE
    Scegliamo un serramento che duri nel tempo e che abbia una manutenzione ridotta al minimo. Ecco alcuni punti importante da tenere presente: scelta dei legni a struttura lamellare con bassissima percentuale di svergolamento; utilizzo di vernici ad acqua con durate nel tempo di moltissimi anni; ferramenta di apertura e chiusura con speciali leghe; vetri assemblati con macchinari di ultima generazione; guarnizioni in epdm, con grande memoria e lato potere elastico per resistere al freddo e al caldo. GARANZIA Rivolgiamoci innanzitutto ad aziende certificate ISO 9001 e ISO 14001 che potrà garantirci che tutti i processi produttivi siano certificati e continuamente migliorati. La garanzia sul prodotto che va oltre alla garanzia standard dei due anni prevista dalla legge, potrà renderci sicuri dell’acquisto e della possibilità di rivolgerci a centri di assistenza e di intervento per ogni evenienza.

  2. 2
    Quali sono la differenza tra alluminio/legno e legno/alluminio?

    Gli infissi in alluminio-legno sono costituiti da una struttura portante in alluminio su cui vengono fissate cornici in legno massello che hanno solo una funzione estetica, mentre gli infissi in legno-alluminio sono costituiti da una struttura portante in legno sui cui viene applicata una mascherina in alluminio.

  3. 3
    Infissi in legno, pvc o alluminio/legno?

    L’infisso in legno rimane una scelta sempre gradevole , è chiaro che le caratteristiche del legno lo rendono un materiale che dona calore e piacere al tatto. Ma trattandosi di un materiale particolarmente delicato, è opportuno conoscere tutti gli accorgimenti più opportuni per preservarlo dai rischi dovuti al passare del tempo. Sole e intemperie sono i pericoli principali a cui sono soggetti gli infissi esterni. Necessitano dunque di una notevole manutenzione. Altro pericolo e la deformabilità, e per limitare questo rischio è opportuno utilizzare un legno lamellare. Un altro fattore da considerare è il tipo di vernice utilizzato( assicurarsi che sia atossica). L’infisso in alluminio è leggero ma resistente, ha un’eccellente resistenza alla corrusione e durata, non ha bisogno di manutenzione , ma soltanto di una pulizia ordinaria, inoltre è riciclabile completamente ed ecologico, infatti anche in caso d’incendio non sprigiona sostanze nocive per l’ambiente. Hanno il difetto di essere meno isolanti termicamente, ma per ovviare a questo, può essere usato un profilo a taglio termico(costruito con un’anima in poliammide e doppi vetri, entrambi a bassissima conduttività termica. Per quanto riguarda l’infisso in pvc vale lo stesso discorso di quello in alluminio, anche se presentano un maggior grado di isolamento termico. Infine l’infisso composito,spesso infisso in alluminio-legno, rappresenta la scelta migliore,. L’alluminio è ciò che rende il serramento robusto e stabile nel tempo, capace di mantenere tutte le caratteristiche di isolamento termoacustico anche in totale assenza di manutenzione, offre inoltre la possibilità di ottenere un’adattabilità praticamente infinita al contesto architettonico, grazie all’ampia gamma di colori e di effetti realizzabili. Il legno, perfetto per calore e intimità, rende ogni ambiente accogliente e raffinato, potremo personalizzare le nostre finestre in varie forme e decorazioni scegliendo tra diversi modelli per rispettare lo stile dell’architettura e dell’arredo. La parte in massello potrà anche essere sostituita nel tempo per mutate esigenze architettoniche ed estetiche. Molto importante è la giunzione degli angoli: assicurarsi che siano incollati per evitare che l’umidita, possa, col passar del tempo, deformarli.

  4. 4
    Come posso accedere alle detrazioni fiscali del 65%?

    Qualora l’abitazione sia munita di un impianto di riscaldamento, si può accedere all’agevolazione del 55 % effettuando la sostituzione dei vecchi infissi (intervento di riqualifica energetica). A seguito di una vostra richiesta la Icam vi consiglierà la serie più adatta e vi fornirà le documentazione necessaria. Il cliente però entro 90gg dalla fine dei lavori dovrà: registrarsi e inviare la documentazione al link (http://finanziaria2009.acs.enea.it/) (gestito dall’ENEA); trasmettere comunicazione all’Agenzia delle Entrate utilizzando il modulo disponibile al seguente link se i lavori proseguono oltre il periodo di imposte.

  5. 5
    Cos'è la trasmittanza termica Uw?

    La trasmittanza termica è la capacità di un infisso di trasmettere calore, quindi minore è l’Uw maggiore è l’isolamento termico che l’infisso garantisce.

WhatsApp chat Assistenza Clienti